Avanti Modena (3-1), ma tanti e meritati applausi per la Cmc dai 3.000 del Pala Credito

Si ripete, almeno nei numeri ‘pesanti’, il match di sette giorni prima a Modena.

La Cmc parte meglio, vince con merito il primo set e poi prova a vendere cara la pelle, ma alla distanza la differenza di caratura tecnica emerge e spedisce alle semifinali un Parmareggio che tuttavia ha dovuto faticare sia per la prova volitiva dei ravennati che per il pomeriggio non indimenticabile dei suoi uomini-chiave. Bruninho e Ngapeth si sono accesi solo a sprazzi, Petric invece ha replicato la gara non eccezionale del Pala Panini.